Musica e non solo

Recensioni e News dal mondo della musica

Happy Birthday, Ace!

Questo disco fa parte di una serie di quattro CD che salutano i trent’anni della Ace Records, celebre etichetta indipendente britannica specializzata in ristampe, frutto dello spirito imprenditoriale dei proprietari di due negozi di dischi usati a Londra.

Nel corso degli anni la Ace ha acquisito il catalogo di numerose etichette minori e in queste compilation celebrative racchiude il meglio della sua produzione, suddivisa in quattro grandi filoni: Blues e R&B;, Doo Wop e Rock’n’Roll, Garage, Beat e Punk, e, per finire, Soul e Funk.
In venti brani, tratti da vari album ristampati dalla Ace, i due compilatori Dean Rudland e Ady Croasdell coprono un periodo che va dalla metà degli anni Sessanta alla fine dei Settanta. C’è spazio sia per il groove metropolitano di Dave Hamilton, sia per alcune gemme northern soul firmate Bettye Swann, Mary Love e Bobby Angelle. Il girl power trionfa con What You See Is What You’re Gonna Get di Brenda George e Momma Momma di Betty Barney, tratte da due diversi volumi della serie Superfunk, mentre si fa irresistibilmente sensuale con Millie Jackson, intensa e struggente come solo lei sa essere.
La tenera ballata dei Diplomats, che ci riporta al 1964, può contare sull’arrangiamento di un certo Van McCoy (all’epoca appena ventiquattrenne), ovvero il musicista-compositore-produttore che una decina di anni più tardi avrebbe dato, grazie alla sua The Hustle, un impulso decisivo all’esplosione della disco music.
I toni rimangono morbidi fino all’arrivo della traccia 14, momento topico del disco, dove la sconosciuta Ann Alford assesta un uno-due micidiale che prima spezza le gambe, poi tramortisce senza pietà. Implacabile.
Menzione d’onore anche per Soul Feeling Part 1 di Eddy “G” Giles, proveniente dalla nuovissima raccolta Southern Funkin’ (BGP), che verrà recensita a breve su queste pagine.
In definitiva un’ottima compilation, com’era lecito attendersi, adatta soprattutto a chi è un po’ a digiuno di questi due generi, considerato che è anche “nicely priced”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2018 Musica e non solo