Musica e non solo

Recensioni e News dal mondo della musica

Dai rifiuti alla musica

Siamo abituati a considerare tutto quello che buttiamo un rifiuto, ma in realtà è un termine sbagliato perché quello  che non serve più, può essere sistemato e riutilizzato oppure riciclato per qualcosa di nuovo e inusuale.

Recupero e riciclo: due parole da imparare a conoscere

Recupero e riciclo hanno due valori diversi ma, in un certo senso, concatenati tra di loro. Per capire la parola recupero basta guardare acquistiamo metalli a Milano e comprendiamo che è parte integrante del processo. Raccogliere metalli, dividerli e conferirli alle fonderie per dargli nuova vita è tutto l’iter che ingloba la parola recupero. Il riciclo nasce dalle fonderie che ridanno vita alla materia principale, pronta alla trasformazione.

Recupero e riciclo casalingo

L’iter descritto sopra, può avvenire anche in casa, in modo molto miniaturizzato. Esistono diversi libri, corsi, video che insegnano a riciclare oggetti che ai nostri occhi non hanno più nessuna funzione e a darci un buono spunto sono un paio di gruppi musicali che hanno abbinato la passione per la musica, alla loro ideologia ecosostenibile e alla fantasia della creatività.

“Miatralvia” e “Riciclato Circo Musicale”

Sono due band composte da giovani italiani che hanno dato nuova vita ai rifiuti facendoli, niente meno, suonare! Dalla loro creatività nascono chitarre, tamburi, flauti che emettono suoni bellissimi e impreziositi dall’ecletticità di questi giovani musicisti

Miatralvia!

Sicuramente chi ha vissuto qualche tempo in Emilia ha sentito questa parola che in dialetto vuol dire “non buttarlo via”. I cinque ragazzi, tutti emiliani, appassionati di musica, hanno tenuto dei laboratori di riciclo in molte scuole e proprio grazie a questa esperienza hanno decido di lanciare una vera e propria sfida alla loro creatività: dimostrare che quello che si butta ha ancora grandi potenziali.

In questo modo tubi del wc e ciabatte infradito sono diventati strumenti di percussione, macchine da scrivere si sono trasformate in originali tastiere, bidoni al posto della batteria e  hanno dato voce, anzi, suono a grandi classici della musica nazionale e internazionale. Vale la pena vedere i loro video per l’energia che ti trasmettono e la buona musica che riescono a fare. Mitici davvero.

Riciclo Circo Musicale

La storia di questo gruppo è molto similare a quella dei Miatralvia. Sono quattro ragazzi che amano la ricerca e sperimentazione sonora. Il gruppo si arricchisce continuamente di nuovi strumenti musicali nati da scarti elettronici come Casalingatore, il sintetizzatore che nasce dalla fusione di casalinghi e il Vignarolophon un’asciugacapelli che suona come un flauto. Tutto questo, neppure a dirlo, ha dato vita ad un nuovo genere musicale: l’Elettrodomestica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2018 Musica e non solo