L’anno zero che verrà

Una sirena, rumori metropolitani in lontananza, un inquietante conto alla rovescia. Così inizia Welcome to Anno Zero; questo l’intro utilizzato per prepararci al pugno nello stomaco dovuto all’impatto con il suono del gruppo partenopeo. Un hip-hop d’assalto colorato dal rock, ricco di distorsioni e scratch, un concentrato di energia con i due singer che si […]

Matrici pop a confronto

Fa un gran piacere che dopo una lunga, sofferta semina, si può cominciare a veder spuntare validi frutti. E’ il caso di Sean O’Hagan, che del pop è tra gli artigiani più preziosi. A volte fa più commozione poter intravedere il proprio stile, la propria architettura, riflessa in lavori altrui. Come in quello di Anthony […]

L’anello debole

Tornano sul mercato discografico anche i legionari nostrani del vero, duro e puro Heavy Metal made in Italy, gli White Skull! Li aspettavo con curiosità, ma in modo specifico con ansia visti i due precedenti albums, nella fattispecie The XIII Skull che proprio non mi aveva convinto, spento e senza mordente era riuscito ad offuscare […]

Alba rock’n’roll sulla Norvegia

Da sempre la Scandinavia, patria del death black metal, ha cercato di pagare dazio alle influenze musicali di generi come il thrash o il rock and roll sotto forma di vari progetti musicali. Ecco quindi che freschi freschi arrivano questi Chrome Division, band messa in piedi da un certo Shagrath di fama Dimmu Borgir che […]

Dopo l’attesa e il sogno

Capita che ci siano dischi più belli da attendere che da ascoltare. Succede ad esempio quando i nomi coinvolti sono quelli che avremmo sempre desiderato veder lavorare insieme. E magari le notizie, prima sottobanco poi sopra, fanno intuire qualcosa ma non tutto. Allora lo spazio è tutto per i chissà come sarà, chissà che pezzi […]

London’s Burning again…

E’ oramai chiaro come Daman Albarn abbia rinunciato al ruolo di front man di una band di largo successo come i suoi Blur, messi sotto formalina dopo l’unico album post-Coxon (Think Tank), per dedicarsi a esplorare sempre più approfonditamente generi e mondi musicali che sono molto lontani dal brit pop che gli ha dato gloria […]

Dark Places

Brutti, sporchi e cattivi. Non me ne vogliano i Bad News per il giudizio estetico ingeneroso prima ancora di averli visti in foto, ma è la prima cosa che viene in mente dopo aver ascoltato questo Requiem For A Typewriter nella sua interezza. Il loro è un suono pernicioso, una miscela letale di rock’n’roll, blues, […]

Uno sincero

Dopo un’overdose di ascolti di “Donne Mie” di Federico Fiumani ho pochi dubbi e molte certezze. Che il nostro sia, a suo modo, un grandissimo cantante lo sapevamo già, visto che Fiumani vuol dire Diaframma. Che  il disco fosse invece colpito dal J’accuse generale della critica – asserragliata e compatta, ora, nel vedere il suo […]

Beautiful Loser

Un rock-blues viscerale che cede spesso il passo ad un folk desolato e autunnale, chitarre ruggenti, una voce che a tratti ricorda il Lou Reed di New York tanto è propensa al talkin è da strada. Se queste poche coordinate vi hanno incuriosito allora Skeleton Blues è il disco che fa per voi. Joyner, cantautore […]

Together’s Symphony

La ritrovata ispirazione del padre dell’elettronica italiana, dopo un lungo periodo di silenzio, si sta manifestando anche attraverso nuove collaborazioni, fra cui rientra, anche questa con l’artista romano Nimh. Il risultato di questo incontro, viene pubblicato dalla Silentes col titolo “Together’s Symphony”, un 4 CD box-set in edizione limitata a 300 copie, contenente l’album di […]