Consigli

Perché comprare l’iPhone X ricondizionato

Un po’ come tutti gli iPhone di vecchia generazione, anche il 10 è già stato rimosso dal commercio dalla stessa Apple.

La vendita si aprì il 3 novembre 2017 per chiudersi il 12 settembre 2018 e passare al successore iPhone XS. Nell’occasione del suo lancio è stato festeggiato anche il decimo anniersario dal rilascio del primo iPhone 2G. La presentazione avvenne allo Steve Jobs Theater insieme all’iPhone 8, iPhone 8 Plus, l’Apple Watch Series 3 e anche con l’Apple TV 4K. E’ stato però l’iPhone 10 a essere per l’azienda stessa il suo top di gamma.

Oggi solo comprando un iPhone X ricondizionato è possibile avere questo esatto modello, che ancora oggi viene apprezzato da moltissime persone.

Perché comprare l’iPhone X ricondizionato?

Prima di tutto stiamo parlando di un risparmio di quasi il 70% sul prezzo originario, con una garanzia di 24 mesi. Si parla di iPhone ricondizionato quando è stato sottoposto a una serie di test per capire dove sono gli eventuali danni e sistemarli grazie alla sostituzione del pezzo danneggiato. Lo schermo è in ottime condizioni e a livello tecnico funziona tutto.

Quali sono le caratteristiche tecniche dell’iPhone X

L’iPhone X ha delle caratteristiche che hanno sin da subito attratto gli amanti dei prodotti di casa Apple. Implementa infatti la grande novità, cioè il Face ID, un sistema di riconoscimento che attraverso la fotocamera con tecnologia True Depth riconosce la faccia in 3D grazie alla mappatura in 30.000 punti invisibili proiettati su chi lo utilizza.

Dati comunque non condivisi con Apple e nemmeno memorizzati su iCloud. Una mappatura comunque che viene poi trasformata in una rappresentazione matematica. Garantisce perciò una maggior sicurezza del proprio dispositivo, la quale è stata confermata anche dalla Kaspersky, famosa azienda esperta in sicurezza informatica.

Lo schemo è di 5,8 pollici con tecnologia OLED, la quale ricopre quasi tutta la superficie frontale, meno che per una piccola parte multifunzione dove sono presenti diversi sensori. La fotocamera posteriore invece è di 12 megapixel e sono due. Possiedono l’autofocus e la doppia stabilizzazione sia ottica che digitale dell’immagine stessa. Lo zoom arriva a 10 X. Quella frontale è da 7 megapixel con stabilizzatore ottico e diverse tecnologie implementate.

Il sistema operativo utilizzato è l’11 però supporta fino all’iOS 14. A livello estetico è stato particolarmente apprezzato. Da una parte notiamo già la mancanza del tasto Home e la mancanza di bordi. Lo schermo infatti occupa quasi interamente la superficie frontale, meno che per una piccola rientranza nella parte superiore dove è presente l’altoparlante, la fotocamera e i sensori. La parte posteriore invece è stata realizzata in vetro, con scocca in acciaio inossidabile e una grande resistenza agli urti.

La RAM è da 3 GB, il processore è un A11 Bionic e la capacità della memoria interna è disponibile sia da 64 GB che da 256 GB.

L’iPhone X infine supporta la ricarica wireless sul retro. Non sono necessari perciò i fili per ricaricarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *