Consigli

Riparazione frigorifero o acquisto nuovo?

Come ogni elettrodomestico, anche il frigorifero presto o tardi inizierà a dare segni di malfunzionamento. A questo punto bisogna fare una scelta: conviene riparare l’elettrodomestico o è preferibile acquistare uno degli ultimi modelli? Questa scelta dovrebbe essere ben ponderata e varia a seconda di tutta una serie di fattori che entrano in gioco quando si arriva a questo “bivio”. Analizzando tutte le possibili alternative, non è improbabile arrivare alla conclusione che riparare un frigorifero potrebbe risultare più costoso rispetto ad acquistarne uno nuovo.

Quali sono i fattori che determinano se conviene aggiustare il frigorifero o meno? Se hai domande su questo argomento, non esitare a contattare il tuo centro assistenza di fiducia. Il primo passo da fare è la valutazione complessa dell’elettrodomestico. Si tratta di un frigorifero vecchio o nuovo? Qual è l’entità del guasto? Riparare un modello vecchio può essere rischioso perché le probabilità che continui a presentare nuovi difetti sono alte. Qualora il guasto fosse trascurabile e quindi andasse ad incidere solo parzialmente sull’efficienza del frigorifero, potrebbe valere la pena ripararlo. In caso contrario, comprare un elettrodomestico nuovo (i modelli smart sono numerosi, fanno gola alla maggior parte dei clienti e sono comodi da utilizzare) è la soluzione ideale. Un altro fattore che influisce u questa scelta è la garanzia: è in vigore o è scaduta? Acquistare un frigorifero nuovo significa godere di almeno due anni di garanzia e quindi la copertura gratuita in caso di guasto (alcuni fornitori possono estenderla con l’aggiunta di una piccola somma). La classe energetica è un fattore da non trascurare dato che rappresenta un notevole risparmio (a lungo termine) sulla bolletta. Spesso, i modelli di elettrodomestici più recenti hanno una classe energetica molto alta. In questo caso ci si chiede se vale la pena tenere il modello vecchio che ha un consumo maggiore piuttosto che comprare un frigorifero nuovo con la garanzia di risparmiare sui consumi. Valutare il costo della riparazione è il passo successivo. In genere, un elettrodomestico non può essere riparato con il fai – da – te dato che i non addetti ai lavori difficilmente sapranno da dove iniziare o valutare quale pezzo sia da sostituire e stilare un budget complessivo. Se si decide intervenire col fai – da – te, la garanzia vigente è un elemento da non trascurare: tentare di riparare il frigorifero invalida la garanzia. Un altro fattore spesso ignorato, è la cosiddetta obsolescenza programmata. Si tratta del deterioramento rapido degli elettrodomestici dopo che passano i due (solitamente) anni di garanzia. In questo modo, il compratore sarà costretto a sostituire gli elettrodomestici (frigorifero incluso) con una certa frequenza. L’obsolescenza programmata è molto evidente in dispositivi d’alta tecnologia come i cellulari che, in genere, iniziano a rendere meno passati i due anni.

Per fare in modo che il tanto temuto deterioramento del frigorifero si presenti, una buona e frequente manutenzione dell’elettrodomestico è necessaria. Solo con questa strategia si potrà tenere il dispositivo efficiente. In altre parole, prendersi cura degli elettrodomestici e trattarli con cura è sinonimo di durabilità, efficienza e risparmio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *