Ypsigrock-Castelbuono
Rock

Ypsigrock a Castelbuono, da 25 anni è il festival più atteso

L’Ypsigrock Festival scalda già i motori e, dopo due anni di stop a causa della pandemia, è attesissimo il suo ritorno: dal 4 al 7 agosto 2022, gli amanti della cultura indie e dell’alternative-rock si ritroveranno per condividere musica e arte e festeggiare insieme il 25° compleanno di uno dei più grandi festival musicali italiani.

La cornice non è mai cambiata: è Castelbuono, a circa 10 km da Cefalù, la casa storica dell’Ypsig e degli ypsini. Dal 1997, infatti, l’incantevole borgo in provincia di Palermo ospita uno degli appuntamenti musicali più importanti e attesi dell’estate – se non addirittura il più atteso. Quella del 2022 sarà la XXV edizione del primo boutique festival d’Italia, che nel corso di un quarto di secolo ha ospitato il meglio del panorama musicale europeo.

La qualità artistica è stata sempre mantenuta alta e il pubblico ha risposto con grande coinvolgimento per ogni edizione. I biglietti giornalieri e gli abbonamenti per i 5 giorni di festival sono andati sold out in poco tempo, per questo si consiglia di affrettarsi ad acquistarli per non rischiare di rimanere senza biglietti per l’edizione 2022.

La line up degli artisti confermati che si esibiranno dal 4 al 7 agosto vanta nomi del calibro di: Manuel Agnelli, 2MANYDJS, Self Esteem, Nation of Language, Yard Act, Pillow Queens, Anna B Savage, Lowly, 4B2M, DIIV, Penelope Isles, Natalie Bergman, C Duncan e The Flaming Lips.

Gli artisti si esibiranno nei 4 palchi del festival:

  • l’Ypsi Once Stage, il main stage, in Piazza Castello;
  • l’Ypsi & Love Stage, il secondo palco, nel Chiostro dell’ex Convento di San Francesco;
  • il Y Stage, più riservato, al Centro Sud nell’ex Chiesa del Crocifisso;
  • il Cuzzocrea Stage, dedicato agli aftershow del festival (party e djset), all’interno del camping.

Si organizza a San Focà, nell’area attrezzata della pineta del Parco delle Madonie, l’Ypsicamping, il campeggio che ospita le migliaia di giovani e meno giovani che accorrono per assistere alle giornate del festival.

Ypsigrock Festival a Castelbuono: la nascita, le edizioni passate, i successi

Ypsigrock nasce nel 1997 a Castelbuono dall’idea di un gruppo di giovani castelbuonesi amanti della cultura indie e alternative-rock, con lo scopo di deviare verso la loro suggestiva terra natìa incastonata tra le Madonie, una tappa del tour dei loro artisti internazionali preferiti.

La direzione artistica ci ha sempre tenuto a dare un forte stampo identitario al festival, facendo elevare l’Ypsigrock a prestigioso evento di musica live in Europa, grazie all’atmosfera suggestiva dei luoghi che lo ospitano e alle line up ricercate e mai riproposte. Vige una regola, infatti, quella dell’Ypsi Once: ogni artista calca i palchi del festival solo una volta nella vita con la stessa formazione.

Moltissime band amate e ricercate si sono esibite all’Ypsigrock nel corso di questi 25 anni, e hanno contribuito a scrivere la storia del festival. Tra gli apprezzati artisti, alcuni hanno suonato per la prima volta in Italia proprio a Castelbuono, o hanno scelto Castelbuono come unica tappa nazionale del loro tour. Questi sono solo alcuni dei nomi storici: Beach House, Caribou, Cigarettes After Sex, Daughter, Dinosaur Jr., Editors, Moderat, Mogwai, Mudhoney, Primal Scream, Ride, Seun Kuti & Egypt 80, Spiritualized, The Jesus and Mary Chain, The National.

Ed è grazie all’Ypsigrock se alcuni grandi nomi della musica mondiale hanno iniziato il loro successo anche in Italia, come Aldous Harding, Alt-J, AURORA, Django Django, Fat White Family, Fontaines D.C., Hinds, Jon Hopkins, Loyle Carner, SOHN.

Il panorama internazionale identifica l’Ypsigrock come un boutique festival, trattandosi di un festival musicale che conta meno di 10 mila presenze. Dal 2011, e per otto anni consecutivi, ottiene una nomination agli European Festival Awards come Best Small Festival.

L’Ypsigrock è tutt’ora anche l’unico festival italiano ad essere stato nominato agli UK Festival Awards nella categoria Best Overseas Festival, per ben tre anni (2013, 2016, 2019) e il 2015 lo elegge miglior festival d’Italia agli Onstage Awards; nel 2018 riceve un premio durante il Festival di Sanremo come miglior festival d’Italia secondo la Superclassifica MEI.

Un progetto molto amato e impreziosito da un’organizzazione che pone al centro il senso di comunità e accoglienza tipici dei paesini siciliani. Quella che si viene a creare è un’atmosfera familiare e condivisa che prende il nome di Ypsi & Love, come l’omonimo gruppo su Facebook, le cui migliaia di iscritti tengono viva e condivisa tutto l’anno l’esperienza e l’attesa Ypsig.

Ypsigrock-2022

Come arrivare a Cefalù

La location dell’Ypsigrock dista pochi chilometri da Cefalù, un borgo medievale sulla costa settentrionale della Sicilia amato da migliaia di turisti. Ogni anno – non solo in estate – arrivano da ogni parte del mondo per ammirare le sue incantevoli spiagge, il suo lungomare suggestivo e il centro storico ricco di bellezze dal patrimonio storico, architettonico, artistico e culturale.

Per raggiungere Cefalù si può optare per vari mezzi di trasporto: aereo, treno, autobus o automobile.

  • Arrivare a Cefalù in aereo: la pista di atterraggio per raggiungere Cefalù è l’aeroporto internazionale Falcone Borsellino di Palermo, a Punta Raisi, servito da quasi tutte le compagnie aeree. Da lì, è possibile prendere la metropolitana Trenitalia con capolinea alla Stazione Centrale oppure il pullman della compagnia Prestia & Comandè in partenza ogni 30 minuti. Giunti alla Stazione Centrale, sono molte le corse dei treni che viaggiano in direzione Cefalù. Oppure ancora, al piano inferiore dell’aeroporto, partono treni diretti per Cefalù.
  • Arrivare a Cefalù in treno: Cefalù è ben servita dalla rete ferroviaria, sia in direzione Palermo che Messina. La stazione di Cefalù è vicina al centro del borgo, dunque non serve prendere ulteriori mezzi per raggiungere la spiaggia o l’hotel prenotato.
  • Arrivare a Cefalù in autobus: da Palermo verso Cefalù partono autobus di trasporto pubblico e privato, come le linee AST e SAIS. Se si raggiunge Cefalù da altre zone della Sicilia, si possono prenotare dei servizi di navette che partono dall’aeroporto, dalla stazione, dal porto o dal centro città.
  • Arrivare a Cefalù in auto: chi parte da Palermo, percorre 80 km lungo l’autostrada A20, in direzione Messina; da Messina, sempre lungo l’autostrada A20, i chilometri sono 175 in direzione Palermo; da Trapani, la tratta in autostrada è di 180 km.

Come raggiungere Castelbuono da Cefalù

Per recarsi all’Ypsigrock Festival 2022, dopo aver capito come arrivare a Cefalù, molti giovani scelgono di affittare un appartamento condiviso o un b&b a Cefalù come base e poi spostarsi verso Castelbuono per assistere ai concerti.

Castelbuono si può raggiungere in auto o con i mezzi pubblici, anche se è molto più comodo e rapido viaggiare con un mezzo proprio o noleggiandone uno. Uscendo da Cefalù, si imbocca la Strada Statale 113 e si percorrono circa 21 km fino a Sant’Ambrogio, si giunge al bivio per poi proseguire lungo la Strada Statale 286. Da qui, Castelbuono si trova a circa 23 km di auto.

Un’opzione meno gettonata è quella di raggiungere Castelbuono da Cefalù in autobus, con una delle linee SAIS e AST. Sui rispettivi siti, è possibile consultare orari e costi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.